Rilievi con droni aerei e subacquei

Una più ampia visione grazie ai rilievi aerei e allo studio dei fondali.

Grazie al supporto di droni, eseguiamo rilievi in ambienti
di difficile accesso e misuriamo la profondità,
la rappresentazione grafica e lo studio morfologico
dei fondali marini, fluviali e lacustri.

Servizi e indagini per
numerose applicazioni.

Dalla sicurezza della navigazione
allo stato di conservazione dei ponti

Il nostro team di esperti è in grado di condurre indagini batimetriche per numerose tipologie di applicazioni, come la sicurezza della navigazione o la conoscenza e il monitoraggio dell’ambiente marittimo e fluviale. Questo tipo di indagine ci viene richiesta anche per la modellazione idrodinamica e la verifica dello stato di conservazione delle pile e delle spalle dei ponti.

Strumenti all’avanguardia,
tecnologicamente avanzati.

Droni idrografici
di ultima generazione

Per rilevare con precisione il degrado degli alvei e lo scalzamento alla base dei piloni portanti di ponti e infrastrutture, i nostri esperti ricorrono a strumenti tecnologicamente all’avanguardia, come i droni idrografici, dotati di strumentazione di bordo ad alto rendimento, operanti in modalità autonoma o comandati da remoto. Particolarmente utili per i rilievi in porti, acque interne o fiumi con bassi fondali dove non si possono usare le convenzionali imbarcazioni con equipaggio, questi droni sono in grado di mappare autonomamente e con alta precisione fondali da 0,4 fino a 200 metri.

Dati integrati per
rappresentazioni complete.

Grazie al laser scanner mappiamo
perfettamente alveo e infrastruttura

Collegando i dati ottenuti dall’acquisizione batimetrica a quelli ottenuti dal rilievo topografico della sovrastruttura e dalle acquisizioni eseguite con laser scanner, siamo in grado di restituire le informazioni di alveo e infrastruttura in una rappresentazione unitaria.

Uno sguardo dall’alto,
grazie ai droni aerei.

Rilievi topografici
con droni professionali

Tramite la capacità di acquisire fotografie ad alta definizione l’utilizzo dei droni consente di eseguire rilievi aerofotogrammetrici ed ispezioni in ambienti di difficile accesso. Risultano, quindi, molto utili per l’ispezione di ambienti confinati, ponti, tetti e coperture, nonché strutture industriali e pareti rocciose. L’elaborazione delle immagini mediante software dedicati consente di estrapolare modelli tridimensionali in alta definizione, georeferenziati e certificati, che consentono un livello di indagine particolarmente avanzato. Accanto ai tradizionali report di ispezione, l’utilizzo di software di gestione delle informazioni consente di gestire, archiviare, monitorare ed analizzare enormi quantità dati con semplicità.