Realizzazioni

DIVISIONE TESTING


DIVISIONE ENGINEERING

Verifica sismica scuola Gazoldo Ipp. (MN)

Ingrandisci

Il Comune di Gazoldo degli Ippoliti (MN) nel 2013 ha affidato alla Società l’incarico di effettuare la verifica di vulnerabilità sismica dell’edificio esistente che ospita la scuola elementare cittadina, così come previsto dall’OPCM 3274/2003 e successive proroghe.


L’Ordinanza, infatti, stabilisce che “è fatto obbligo di procedere a verifica, da effettuarsi a cura dei rispettivi proprietari, pubblici e privati, sia degli edifici di interesse strategico e delle opere infrastrutturali la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile, sia degli edifici e delle opere infrastrutturali che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso”. Tra questi edifici “sensibili” sono annoverate gli edifici scolastici e le palestre.


Pertanto viene effettuata un’analisi critica dell’edificio al fine di stabilire se la struttura sia in grado o meno di resistere alle azioni di progetto contenute nelle NTC, oppure determinare l’entità massima delle azioni che la struttura sia in grado di sostenere con i margini di sicurezza richiesti dalle NTC, definiti dai coefficienti parziali di sicurezza sulle azioni e sui materiali.


Si tratta di un edificio esistente in muratura costruito in varie fasi successive, a pianta irregolare e caratterizzato dalle criticità strutturali tipiche degli edifici scolastici edificati negli anni ’50: irregolarità in pianta ed altezza, maschi murari molto snelli a causa delle ampie finestrature, luci estese, inadeguatezza di alcuni particolari costruttivi, quali la tessitura muraria, ecc.


L’incarico è svolto secondo quanto previsto dalle Norme Tecniche per le Costruzioni vigenti, in particolare in accordo all’approccio metodologico delineato per la verifica di edifici esistenti: a partire dall’analisi archivistica fino all’esecuzione delle analisi numeriche .


Ne caso in esame, data la quasi totale mancanza di informazioni sulla struttura e sui materiali impiegati, si è condotta una campagna sperimentale multidisciplinare volta a conoscere dettagliatamente l’edificio ed incentrata principalmente su: rilievo geometrico e strutturale, indagini delle fondazioni mediante prospezione Georadar e saggi diretti, prove per la caratterizzazione dei materiali (carotaggi, prelievi di mattoni, martinetti piatti, perforazioni, pullout, ecc.) e per la ricostruzione dell’insieme strutturale (indagini effettuate tramite georadar, pacometro, microscassi e assaggi, termocamera ad infrarossi, analisi visiva della tessitura muraria, ecc.).


Al termine della campagna sperimentale di indagini, effettuata in varie fasi successive, si è eseguita l’analisi globale ed elementi finiti dell'edificio e le verifiche locali dei possibili cinematismi di collasso.


La campagna sperimentale e l’esito delle verifiche del livello di sicurezza sono state il punto di partenza per la successiva fase di progettazione degli interventi di miglioramento sismico dell’edificio.